fbpx

VISITARE PISA: I DINTORNI

Alessia Sartini

Visitare Pisa. Parte 2, i dintorni di Pisa.

Se fossi stanco della città, a pochissimi chilometri c’è il mare, a ricordarci del glorioso passato di Pisa Repubblica Marinara. La spiaggia più vicina è a Marina di Pisa, dove sbocca l’Arno, una spiaggia sassosa in realtà, per questo se ami la sabbia ti consiglio di proseguire un po’ più a sud, verso Tirrenia e Calambrone.

Per chi ama il trekking c’è anche tutta una serie di percorsi lungo i Monti Pisani. Percorsi tutti ben segnalati, che ti faranno scoprire paesaggi mozzafiato e antiche rovine, come i resti della maestosa Rocca della Verruca.

Non dimentichiamoci del Parco di San Rossore, vastissima area naturale protetta dove puoi fare delle bellissime passeggiate e rilassarti all’ombra di qualche pino, ma occhio ai cinghiali e ai daini 😉

La Certosa di Calci

A pochi chilometri da Pisa si trova la Certosa Monumentale di Calci, stupendo monastero certosino fondato nel 1366 ed incastonato ai piedi dei Monti Pisani. Si trova nella bellissima Val Graziosa. In un’ala di questo bellissimo complesso architettonico ha sede il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa. Il museo ospita collezioni che spaziano dallemirabiliaa resti di cetacei giganteschi.

Ma la parte più spettacolare è proprio il monumento certosino, con le sue ristrutturazioni settecentesche che ti fanno tornare indietro nel tempo. Goditi il silenzio e la solitudine in mezzo alle montagne come facevano i vecchi padri.

Con il nostro tour della Certosa di Calci, potrai scoprire interno di questo gioiello pisano.

Visitare pisa i dintorni

I dintorni di Pisa: Volterra

olterra è un borgo edificato su una collina fra le valli dell’Era e del Cecina. Con la sua doppia cinta di mura, quella etrusca e quella duecentesca, è una città dall’aspetto medievale, dove è ancora possibile gustare l’atmosfera di un borgo antico.

Volterra (in etrusco Veláthri), è stata una delle principali città-stato dell’antica Etruria e durante il medioevo fu sede di un’importante signoria vescovile. Il borgo è conosciuto da secoli per la lavorazione dell’alabastro i cui manufatti costituiscono oggi uno dei più importanti prodotti dell’artigianato italiano.

È conosciuta dai più giovani perché molti luoghi di questa cittadina hanno ispirato la saga di Twilight.

In realtà è un piccolo borgo collocato in cima ad un colle, una volta raggiunta Volterra non devi assolutamente tralasciare nulla, devi vedere tutto. Il centro storico con il bellissimo Palazzo dei Priori, il Duomo e il Battistero, le antiche terme romane trasformante poi in teatro, la Pinacoteca, il famoso museo Guarnacci dove sono conservate tantissime urne etrusche e non solo.

San Miniato

Piccolo comune pisano, oggi famoso per il tartufo bianco, si trova a metà strada tra Firenze e Pisa.

In passato fu sede di numerosi scontri fra diverse fazioni che per secoli cercarono di conquistare questo piccolo comune strategico, reso ancor più strategico dal fatto che proprio di lì passava anche la via Francigena.

Merita la pena fermarsi anche se solo di passaggio per visitare il suo centro storico ricco di viette e di edifici antichi.

Sulla sommità del colle su cui siede il borgo svetta la Rocca di Federico II, completamento del complesso difensivo del castello: qui l’Imperatore tra il 1217 e il 1221, fece costruire la torre di San Miniato, divenuta il simbolo del paese. 

La Cattedrale risale al 1200, vi colpirà la singolare decorazione della facciata, composta da una serie di dischi di ceramica che riproducono la disposizione delle stelle nelle costellazioni di Orsa Maggiore e Minore.

Come detto la cittadina di San Miniato è ricca di chiese e palazzi che vale la pena visitare, tra questi vale la pena citare almeno la Chiesa del Santissimo Crocifisso, quella detta del Loretino, la Chiesa della Santissima Annunziata, quella di San Iacopo e Santa Lucia, il Convento di San Domenico e infine il Palazzo Vescovile.  

 

Vicopisano

Vicopisano è uno splendido borgo medievale che racconta ogni giorno la sua appassionante storia millenaria. Situato in provincia di Pisa, ha una collocazione strategica: tra il corso del fiume Arno e il Monte Pisano.

Durante il Medioevo, tutti gli insediamenti del lungomonte, insieme a Vicopisano, assunsero una particolare importanza per la vita politica ed economica di Pisa: furono punti di difesa militare del territorio e centri di proprietà fondiaria dell’aristocrazia pisana.

Caduto l’interesse strategico-militare della zona, dopo la conquista fiorentina, non cessò l’investimento da parte delle più importanti casate che scelsero questi luoghi, immersi nella campagna fertile, per edificare le loro sontuose ville residenziali.

A spiccare nel centro storico del paese è senz’altro il complesso della Rocca di Vicopisano detta Rocca del Brunelleschi: un bellissimo esempio di architettura militare medioevale e rinascimentale, progettata da Filippo Brunelleschi nel 1438 per rendere la città inespugnabile.

visitare pisa i dintorni

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>